DIAGNOSTICA PER IMMAGINI

Ambulatorio
Contatti telefonici

02/33.12.70.20

 
  • EQUIPE
  • ATTIVITÀ AMBULATORIALE

    La Radiologia è una disciplina medico chirurgica che si occupa della diagnosi e della terapia delle malattie con l'impiego di attrezzature radiologiche in cui vengono utilizzate energie di vario tipo (raggi X, ultrasuoni, campi magnetici).

    Il Servizio esegue circa 40.000 prestazioni l'anno in ambito diagnostico.
    L'obiettivo è effettuare le prestazioni radiologiche per i pazienti ricoverati entro le 24 ore, con eccezione delle urgenze che vengono eseguite in tempo reale tramite la collaborazione del Servizio di Pronto Soccorso 24 ore su 24, 365 giorni all'anno.
    La gestione quotidiana dei quesiti di diagnosi e di controllo nel tempo, sia dei pazienti ricoverati che ambulatoriali, è ottimizzata dalla possibilità offerta dal sistema informatico dell'ospedale, che consente di consultare gli esami diagnostici precedenti e il risultato delle eventuali manovre invasive già eseguite, nonchè di discutere collegialmente le immagini diagnostiche, al fine di giungere il più rapidamente possibile al corretto trattamento della patologia.

    Il sistema di gestione informatizzata della Radiologia permette di collegare all'archivio pazienti le risposte delle singole indagini dettate direttamente su computer mediante refertatore vocale.
    Si dispone quindi di una completa digitalizzazione delle immagini in modo da permettere la loro archiviazione e trasmissione digitale (PACS).

    L’Unità Operativa di Radiologia dell’Istituto Clinico Sant’Ambrogio rappresenta uno dei cardini fondamentali attorno al quale ruota l'attività clinica su pazienti ricoverati ed ambulatoriali.
    La dotazione tecnologica è composta da:

    -  2 Sale di Radiologia convenzionale e contrastografica
    -  1 Tomografo Computerizzato (TAC) di ultima generazione (di cui una TC 64 slices)
    -  1 Ecografo digitale e un Mammografo

    Il reparto è dotato di un Tomografo Computerizzato Multistrato (TAC) di ultima generazione a 64 strati, con il quale vengono effettuati principalmente esami del torace e dell’addome per pazienti ricoverati o ambulatoriali e per il monitoraggio dei pazienti con problematiche oncologiche. Sono anche possibili studi di altri distretti corporei quali: collo, ginocchio, spalla, anca, ecc.
    Punto di eccellenza della TAC 64 strati è lo studio accurato, non invasivo, delle strutture vascolari, inclusa l’analisi del cuore e degli arti inferiori, con possibilità di ricostruzione delle immagini con rielaborazioni multiplanari e tridimensionali su una workstation dedicata all’analisi dei dati.
    Lo studio dell’albero coronarico è indicato nei pazienti con sintomatologia dolorosa aventi fattori di rischio intermedio (fumo, obesità, ipertensione arteriosa, ipercolesterolemia, diabete, familiarità per ischemia miocardica, angina instabile) con test da sforzo dubbio e nel follow-up dei pazienti portatori di stent o bypass.
    L’esame TC Coronarografico richiede una valutazione delle calcificazioni presenti nelle pareti coronariche per proseguire con l’iniezione endovena di mezzo di contrasto organo iodato non ionico e in fase di cardio-sincronizzazione, tramite elettrodi ECG posti sul torace del paziente. In tal modo lo studio viene acquisito durante una determinata fase del ciclo cardiaco, con riduzione degli artefatti da movimento cardiaco e riduzione della dose radiante al paziente. Nel caso in cui la frequenza cardiaca non sia ottimale (70-75 bpm), l’esame sarà invece effettuato con tecnica volumetrica e successivo studio retrospettivo.
    Lo scopo dello studio TC coronarico non invasivo è l’analisi qualitativa e quantitativa di placche, stenosi o irregolarità della parete coronarica, potenzialmente responsabili dell’infarto miocardico acuto.
    Ulteriore applicazione della TC cardio-sincronizzata, è lo studio delle vene polmonari nei pazienti con fibrillazione atriale per un accurato mappaggio anatomico ai fini di una corretta terapia ablativa con radiofrequenza e lo studio del seno venoso coronarico e dei suoi principali vasi tributari, per la terapia di resincronizzazione ventricolare nei pazienti con scompenso miocardico cronico refrattario a terapia medica, cardiopatia ischemica, BBS e dissincronie ventricolari.
    L’Angio-TC degli arti inferiori rappresenta una metodica non invasiva, panoramica, e di veloce esecuzione rispetto all’angiografia tradizionale per lo studio del sistema arterioso periferico nei pazienti con arteriopatia obliterante cronica ostruttiva, che presentano claudicatio intermittens.
    Non richiede l’ospedalizzazione del paziente e si evitano tutti i rischi della metodica invasiva tradizionale (ematoma nel punto di cateterizzazione, trombosi, ecc.).
    L’Angio-TC permette la valutazione di sede e natura delle lesioni, presenza di placche calcifiche o trombi, di patologia steno-ostruttiva; valutazione del letto arterioso a monte e a valle delle lesioni e contemporanea ricostruzione di strutture anatomiche attigue in previsione di un corretto approccio ricostruttivo chirurgico (bypass) o trattamento endovascolare (posizionamento di stent); utile inoltre nel follow-up di questi pazienti e per la valutazione di complicanze a distanza come psuedoaneurismi, ematomi, infezioni.

    Ulteriore punto di forza del Radiologia dell’Istituto Clinico Sant’Ambrogio sono le prestazioni di Ecografie, infatti la possibilità di diagnosticare patologie ricorrendo agli ultrasuoni si è ormai evoluta a tal punto da diventare una tecnica insostituibile sfruttando le onde sonore il cui tracciato su uno schermo varia a seconda della consistenza e delle caratteristiche dei tessuti, l’ecografia è particolarmente adatta per esplorare addome, pelvi e strutture superficiali come tiroide e testicoli o tessuti muscolo-tendinei.

    Le prestazione di ecografia che vengono erogate sono:

    Ecografia muscolo-scheletrica con mezzo di contrasto
    Ecografia neonatale e pediatrica:
    - anca neonatale (diagnosi displasia congenita )
    - clavicola neonatale (traumi iatrogeni da parto)
    - torace e polmone neonatale e pediatrico
    - difetti di divisione del canale neurale (cisti, fistole dermiche, ecc.)
    - stenosi ipertrofica del piloro
    Ecografia muscolo-scheletrica e osteoarticolare:
    - patologia post-traumatica sportiva
    - patologia infiammatoria
    - patologia neoplastica
    - infiammatoria
    Ecografia internistica generale:
    - addome superiore
    - addome inferiore
    - tessuti molli, cute e sottocutaneo
    - studio preoperatorio porte e sacche ernierie di parete
    - mammella
    - capo-collo (tiroide, paratiroidi, ghiandole salivari)
    Ecografia uro-andro-nefrologica
    Ecografia con mezzi di contrasto
    Ecocolor doppler TSA e periferico

  • RICERCA

    Applicazioni TC multistrato nella patologia chirurgica e non, cardiaca.
    Valutazione e studio dei by-pass aorto-coronarici e follow-up con TC multistrato ECC-sincronizzata.

X