Chi siamo

Fondato nel 1955 e accreditato con il Sistema Sanitario Regionale (SSR), l’Istituto Clinico Sant’Ambrogio si pone come eccellenza nazionale in particolare in due aree: cardiovascolare; diagnosi e cura dell’obesità. Quanto alla prima, il Centro Cardiotoracico e la Cardiologia Interventistica rappresentano una realtà d’eccellenza negli interventi di cardiochirurgia mini invasiva e della sostituzione della valvola aortica per via percutanea. Inoltre, l’Istituto Clinico Sant’Ambrogio si colloca ai primi posti tra gli ospedali lombardi per il trattamento dell’infarto miocardico acuto.

Per quanto riguarda la seconda, l’Istituto Clinico Sant’Ambrogio è sede dal 2010 dell’Istituto Nazionale per la Chirurgia dell’Obesità (INCO), centro di riferimento nazionale per la diagnosi e cura del trattamento multidisciplinare dell’obesità. Grazie a INCO, vengono effettuati trattamenti dietologici, psico-comportamentali e interventi chirurgici con le più innovative tecniche videolaparoscopiche e mini invasive.

Nell’ambito delle collaborazioni umanitarie, l’Istituto Clinico Sant’Ambrogio partecipa attivamente ai progetti di prevenzione e cura delle cardiopatie congenite pediatriche promossi dall’Associazione Bambini Cardiopatici nel Mondo, che grazie alla collaborazione volontaria di più di 150 chirurghi, medici, infermieri e tecnici dei più importanti centri cardiochirurgici italiani e stranieri opera nei Paesi in difficoltà per dare una speranza di vita ai bambini malati al cuore. Collaborano con la struttura più di 250 addetti, tra personale sanitario e amministrativo, e 193 Medici Specialisti. L’Istituto Clinico Sant’Ambrogio è certificato dal 2006 secondo gli standard UNI EN ISO 9001 per tutte le attività sanitarie erogate.

L’Istituto è inoltre sede del Progetto EAT. Con oltre 500 interventi annui di cardiochirurgia e 2.500 procedure di cardiologia interventistica, l’Istituto Clinico Sant’Ambrogio si pone tra i primi centri italiani per trattamento delle patologie cardiovascolari. Nell’Istituto Nazionale per la Chirurgia dell’Obesità vengono svolti quasi 600 interventi all’anno.


CODICE ETICO

L'importanza attualmente rivestita dal tema dell'etica d'impresa è comprovata dalla crescente adozione di Codici Etici aziendali.

In Italia il Codice Etico è stato introdotto con il D. Lgs. 231 del 8 giugno 2001, che ha inteso adeguare la normativa interna in materia di responsabilità delle persone giuridiche ad alcune convenzioni internazionali cui l'Italia aveva già da tempo aderito.

Come nell'accezione tradizionale, il Codice Etico degli Istituti Clinici Sant’Ambrogio e San Siro, rappresenta un fondamentale strumento per l'esternalizzazione dei principi che ispirano l'attività d'impresa, costituendo un documento nel quale vengono ufficialmente definiti i valori che caratterizzano gli Istituti, al rispetto dei quali deve uniformarsi il comportamento dei soggetti che in essi interagiscono.

Il Codice Etico è uno strumento indispensabile al fine di:

  • garantire un'equa ed efficace gestione delle transazioni e delle relazioni umane;
  • sostenere la reputazione degli Istituti;
  • creare fiducia verso l'esterno.

La predisposizione del Codice Etico ha, come presupposto, l'introduzione di un Modello Organizzativo, atto a perseguire fondamentalmente due finalità:

  • impedire o ostacolare condotte contrarie alle prescrizioni di legge;
  • incentivare la migliore qualità delle attività svolte dagli Istituti Clinici Sant’Ambrogio e San Siro, tramite i propri collaboratori, in considerazione dei valori espressamente individuati.

Scarica il Codice Etico Comportamentale


MODELLO ORGANIZZATIVO

Il D.Lgs. 231/2001, recante la “Disciplina della responsabilità amministrativa delle persone giuridiche, delle società e delle associazioni anche prive di personalità giuridica” ha introdotto la responsabilità in sede penale degli enti, per alcuni reati commessi nell'interesse o a vantaggio degli stessi; tale responsabilità si aggiunge a quella della persona fisica che ha realizzato materialmente il fatto. La responsabilità dell'ente/società è prevista sia per i reati commessi dai soggetti in posizione apicale, sia per i soggetti in posizione subordinata.

Per prevenire i reati previsti dal D.Lgs 231/01, gli Istituti Clinici Sant’Ambrogio e San Siro si sono dotati di un Modello Organizzativo, formalizzato con un documento in cui sono definite le procedure da seguire nello svolgimento delle attività, in maniera tale da rispettare i valori ed i principi enunciati nel Codice Etico.

Il modello di organizzazione e gestione degli Istituti Clinici Sant’Ambrogio e San Siro:

  • individua le proprie attività, nel cui ambito possono essere commessi i reati;
  • prevede specifiche procedure per l'attuazione delle decisioni prese in relazione ai reati da prevenire;
  • prevede specifiche procedure dirette a programmare la formazione;
  • prevede le modalità di individuazione e gestione delle risorse finanziarie destinate all'attività nel cui ambito possono essere commessi reati;

Gli Istituti Clinici Sant’Ambrogio e San Siro si attivano anche per vigilare sul funzionamento e sull'osservanza del modello di organizzazione e gestione, attraverso un proprio organismo, dotato di autonomi poteri di iniziativa e controllo.

Al fine di assicurare la conoscenza dei principi espressi dal Codice Etico e di rendere noto il proprio modello organizzativo, gli Istituti, oltre ad attuarne una distribuzione capillare e a organizzare incontri informativi, ne hanno deciso la pubblicazione sul proprio sito internet.

Scarica il Modello di Organizzazione Gestione e Controllo


CARTA DEI SERVIZI

X